Alguer.mobi®
martedì 16 agosto 2022, 08:50
6 agosto 2022 Cor
« Nonostante l’emergenza e la necessità di far fronte ad aumenti di costi spropositati, l’Amministrazione tiene la rotta dello sviluppo con progetti e investimenti per la città»
Alghero: bilancio da 155 milioni
ALGHERO - Con l’approvazione di ieri del Bilancio di previsione in Consiglio Comunale, continua la programmazione degli investimenti con forti risposte sulle opere pubbliche, sviluppo e sostegno alle famiglie. Nonostante l’emergenza e la necessità di far fronte ad aumenti di costi spropositati, l’Amministrazione tiene la rotta dello sviluppo con progetti e investimenti per la città.
Il bilancio di previsione si attesta sulla quota di 155 milioni. Predisposto in un momento di particolare difficoltà date dalle problematiche a livello nazionale e internazionale che hanno determinato aumenti per i costi dei servizi, lo strumento di programmazione finanziaria dell’ Amministrazione Conoci tiene fermo un punto di forza: il mantenimento di tutti i servizi, nonostante maggiori costi, anche quelli non obbligatori, senza modificare tariffe a carico delle famiglie su scuolabus, Centro Residenziale Anziani, mensa scolastica e asili.

«Le scelte politiche nette contenute nel bilancio vanno a fronteggiare gli effetti degli aumenti dei costi ma non tolgono risorse alle politiche sociali, e parallelamente mettono in moto azioni concrete per la manutenzione della città e investimenti per lo sviluppo», spiega il Sindaco Mario Conoci. Non è stato facile infatti fronteggiare un rincaro di oltre 1,5 milioni dei costi dell’energia elettrica, in un arco temporale così breve. Ecco quindi la grande attenzione anche alle risorse da destinare al contrasto degli aumenti generalizzati, tenendo invariate Irpef e Imu, mentre la Tari risente dell’aumento Istat del 6,9% che i Comuni subiscono su scala nazionale e che gli attesi ristori annunciati dal Governo potrebbero essere in grado di abbattere.

«Abbiamo costruito questa manovra - afferma l'assessore al Bilancio Giovanna Caria - con scelte che necessariamente hanno tenuto conto delle emergenze ma abbiamo privilegiato mantenere intatta l’attenzione verso le famiglie e lo sviluppo concentrando gli sforzi nella programmazione e verso gli investimenti». Opere Pubbliche in primo piano, con una dotazione di risorse finanziarie che si compone di fondi regionali, fondi di bilancio derivati dall’avanzo di amministrazione e da fondi del Pnrr, del Programma Operativo FESR della Regione Sardegna per il periodo 2021 – 2027. Previsti oltre 45 milioni per investimenti rientranti nella programmazione che vede numerose progettualità strategiche nell’ambito della rigenerazione urbana, della messa in sicurezza del territorio, interventi sulle scuole e realizzazione di impianti sportivi.

In questo solco, ci cono le rigenerazione dell’ex caserma di Via Simon e del Forte della Maddalena e Torre di Garibaldi, il Museo Manno, la chiusura di opere strategiche quali la Circonvallazione della città e dell’ex Cotonificio. C’è poi il versante degli interventi manutentivi in programma con diverse fonti di finanziamento, che andranno a sostenere la realizzazione di lavori su asfalti, verde e decoro. Tra le prime azioni imminenti, la variazione al bilancio da parte della Giunta che destina consistenti risorse agli interventi di asfaltatura delle strade cittadine, con un programma che attraversa tutti i quartieri della città. Tra voci più evidenti del bilancio, e che lo caratterizzano più fortemente, è quella dei Servizi Sociali e alla persona, che sostanzialmente conferma la forte incidenza delle risorse destinate allo scopo a favore di famiglie e fasce sociali deboli.
© 2000-2022 Alguer.it®